Se non hai una griglia e ti senti pronto, o vuoi provare un diverso tipo di barbecue, puoi trovare ispirazione da questa guida. La cosa principale da ricordare è che non esiste una risposta definitiva alla domanda “Quale griglia è migliore?”, Perché a questa domanda mancano due parole molto importanti: “per me”. Per prima cosa pensa , cosa e dove cucinerai, noi, a nostra volta, cercheremo di consigliarti come soddisfare al meglioi tuoi desideri.

La principale differenza nella progettazione dei barbecue sta nella loro destinazione d’uso, oggi le griglie sono diventate veri e propri strumenti di cottura , anche sofisticati. Divisi per tipo di combustibile, legna, carbone, gas, elettrico, diversi anche in base all’ ambiente in cui lavorano, le postazioni barbecue più moderne sono dotate di ruote per avere una certa mobilità. Cuocere carne, pesce o verdure alla “brace”, usando legna, carbone, gas o elettricità è già uno di stile di vita.

Griglie per barbecue a carbone

Il tipo di griglia più comune ed economico, alimentato da carbone o bricchetti di carbone. Secondo il principio di cottura e funzionamento, assomigliano a un barbecue, ma con funzionalità diverse. Possono avere forme diverse, di una scatola o di un mezzo cilindro. I moderni modelli mobili sono realizzati in forma semisferica o a forma di uovo (come il “kamado” in ceramica): sono molto compatti e consumano carburante in modo efficiente. Particolarmente adatto per il griller purista, convinto che mangiare all’aperto magari con un distinto aroma affumicato sia il giusto connubio di sapore.

La maggior parte delle moderne griglie sono accompagnate da un design accurato. Ad esempio, dotate di fori di ventilazione con alette, un termometro, una griglia regolabile in altezza per consentire un controllo più preciso della temperatura di cottura oltre ad una camera per affumicatura da alimentare con chips aromatizzate.

Griglie per barbecue a gas

Funzionano a propano / butano in bombole o direttamente attaccate alla linea del gas naturale. Esistono modelli compatti che puoi portare con te nelle tue scampagnate, oltre a solide stazioni fisse con una vasta gamma di funzioni. Utilizza barbecue a gas con più fuochi per una maggiore varietà di opzioni di grigliatura. Per una cottura confortevole, la potenza del bruciatore non deve essere inferiore a 3,5 kW.

Consigliato per griller che amano cucinare in tutta comodità e non vogliono dedicare molto tempo. La mancanza di aroma legnoso può essere parzialmente compensato fumigando gli alimenti con chips di legno aromatizzato bagnato e avvolto nella carta stagnola.

Griglie per barbecue elettriche

Il più semplice, presenta dispositivi tecnici che di solito vanno oltre il tipico barbecue. Il timer e diversi programmi rendono la cottura il più semplice possibile. Esistono modelli multipiano, porta raclette, che consentono di cucinare più piatti contemporaneamente a temperature diverse.

Adatto per cucinare velocemente nei centri urbani dove non è consentito utilizzare griglie a carbone, legna sui  balconi o all’interno a causa delle norme di sicurezza antincendio. Le griglie elettriche sono solitamente le più piccole e necessitano solo di una presa per funzionare.

Esistono anche modelli ibridi che possono funzionare sia a gas che a carbone. Inoltre in vendita si possono trovare griglie a pellet che funzionano secondo il principio del carbone, al posto del carbone si usa solo cippato o pellet di legni aromatici (una specie di affumicatoio). Ma questi ultimi sono i meno richiesti e sicuramente non vale la pena considerarli come oggetto del primo acquisto.